Parodontite, una patologia troppo spesso sottovalutata

La parodontite è una patologia infiammatoria che interessa i tessuti a supporto del dente. Se non adeguatamente curata può causare la perdita di elementi dentari anche sani. La malattia parodontale può insorgere a qualunque età e colpisce circa il 60% della popolazione con un’incidenza maggiore nei soggetti adulti oltre i 40 anni.

 

La parodontite è causata principalmente dall’accumulo di batteri tra i denti e le gengive.  Nella fase iniziale si manifesta come semplice infiammazione gengivale: durante lo spazzolamento dei denti le gengive sanguinano e possono risultare come ingrossate. A questo stadio si può ancora intervenire rimuovendo tartaro e placca e mantenendo una quotidiana igiene orale.

Se trascurata però la carica batterica che ha portato alla gengivite prolifera distruggendo i tessuti che sostengono il dente fino a determinare la perdita degli elementi dentari.

I sintomi

La parodontite è una patologia silente e, spesso, asintomatica, infatti, i segni clinici più evidenti si manifestano solo in uno stadio avanzato. Tuttavia, ci sono dei segnali che, se valutati in tempo da un clinico esperto, consentono di intervenire in maniera adeguata per fermare l’avanzamento della malattia. Nello specifico:

  • Sanguinamento gengivale durante l’utilizzo dello spazzolino e/o del filo interdentale.
  • Rossore, gonfiore e dolorabilità a livello gengivale.
  • Recessione gengivale.
  • Aumento della mobilità dentaria.
  • Ipersensibilità dentale al caldo e al freddo.
  • Alito cattivo.

I fattori di rischio associati allo sviluppo della parodontite possono essere il tabacco, il diabete, lo stress e l’assunzione di medicinali (ad esempio antidepressivi).

Le conseguenze

Il persistere nel tempo di una gengivite comporta una progressiva moltiplicazione dei batteri “nocivi” verso le zone più profonde dei tessuti che sostengono il dente. Questo processo ha come conseguenza la distruzione dei tessuti, il riassorbimento osseo e la formazione di una tasca parodontale. Infine, la completa perdita dei denti.

Numerosi studi clinici e sperimentali hanno poi evidenziato come la parodontite possa aumentare il carico infiammatorio sistemico contribuendo all’insorgenza di altre malattie ( ad esempio, patologie a carico del sistema cardio-vascolare). È anche per questo che la malattia non va affatto sottovalutata.

Se temi di avere la parodontite non continuare a rimandare.

Chiamaci per prenotare una visita diagnostica.

Share: